Quanto vale l’argento 925?

Bentornati su quotazioneoro.tv.

Oggi parleremo dell’argento 925.

Cos’è l’argento 925? Il numero 925 indica semplicemente la percentuale di argento puro contenuta nell’oggetto.

L’argento puro, ovvero l’argento 1000, è troppo duttile malleabile, e questo ne rende impossibile la lavorazione. Quello 999 (e quindi puro al 99,9%.) è usato solo per fili, o monete a tiratura limitata, o in ambito chimico.

Se prendete un qualunque oggetto di argento che avete in casa, infatti, troverete una incisione, una piccola incisione, con un numero. Tale numero indica la percentuale di argento contenuta. L’argento è un metallo molto malleabile. Questa sua caratteristica lo rende largamente diffuso sia per la gioielleria che in ambito industriale. Tuttavia quando è puro l’argento rischia di danneggiarsi molto facilmente e per questo motivo è quasi sempre utilizzato in lega con altri metalli.

Rimanendo alla gioielleria, per esempio, è spessissimo utilizzato in lega con il rame. Le percentuali esatte sono del 92,5% di argento (ecco perché il numero 925) e del 7,5% di rame. In questo modo il gioiello rimarrà certamente prezioso ma assorbirà anche le ottime qualità del rame, che lo renderanno più resistente. Sarà così possibile produrre prodotti di artigianato d’alto livello: collane, orecchini, anelli, e altro ancora.

Esiste un vero è proprio decreto legislativo (il numero 251 del 22 maggio 1999) che stabilisce quali sono i millesimi di purezza consentiti in Italia per la produzione di oggetti di argento. I millesimi consentiti sono 800 e 925. È possibile lavorare con una una purezza superiore superiori ma non inferiore agli 800. Negli oggetti antichi che potreste avere in casa in genere troverete la dicitura 800/000. quindi con 80 parti su 100 in argento e 20 su 100 in lega di rame. Generalmente gli oggetti italiani più antichi sono argento 800 appunto, mentre in Inghilterra non sono ammessi titoli inferiori ai 925.

La quotazione argento che potete trovare sul nostro sito si riferisce all’argento puro, quindi all’argento 1000.

Per sapere quanto vale l’argento contenuto nel vostro bene dovrete, nel caso di un oggetto 800/000, moltiplicare la quotazione argento per 8 e dividerla per 10.

Quindi valore dell’argento contenuto nel vostro oggetto 800/000 = (peso dell’oggetto x quotazione argento x 8) /10

Nel caso di un oggetto 925/000 dovrete invece moltiplicare per 925 e dividere per mille le quotazioni argento in tempo reale.

Quindi farete così: valore dell’argento contenuto nel vostro oggetto in argento 925 = (peso dell’oggetto x quotazione dell’argento x 925) / 1000

argento 925

La quotazione dei metalli e delle monete in argento

Stavolta qui su  quotazioneoro.tv vogliamo offrirvi un interessante suggerimento.

Sappiamo bene che le monete d’oro e d’argento possono avere un valore che dipende solo parzialmente dalla quotazione oro  e dalle

quotazioni argento

Infatti rarità, antichità, livello di ricercatezza sul mercato influenzano drasticamente il prezzo e il valore commerciale delle monete.
Si può diventare degli esperti certo, ma occorrerebbero indiscutibilmente molti studi, e tanto tempo.
Allora la cosa migliore da fare è rivolgersi a esperti del settore. Aziende serie, numismatici professionisti di cui ci si può fidare. Meglio evitare i e a  compro oro, che spessissimo non sono neanche condotti da esperti dele settore, ma solo da gente che si è infilata in tale attività per far soldi.
Ovviamente attendere la valutazione di una azienda o di un esperto ha degli svantaggi:
1) I tempi d’attesa. Potrebbe passare anche un intero mese per avere finalmente la tanto sospirata valutazione per la tua moneta d’argento.
2) Inoltre le quotazioni argento, così come le  quotazioni oro, cambiano quotidianamente. Si corre il rischio quindi di ottenere una valutazione che, seppur valida riguardo la storia e il valore numismatico della moneta, potrebbe ormai riferirsi a quotazioni argento e oro vecchie e non più valide.
3) Il costo: una valutazione effettuata presso esperti del settore può richiedere una somma di denaro considerevole, specialmente se le monete d’oro e d’argento da valutare sono più di una.
Vi proponiamo allora una tecnica rapida e semplice: esistono su internet diversi siti che offrono una valutazione istantanea delle vostre monete d’oro e monete d’argento. Alcuni di essi contengono vere e proprie tabelle, con la raffigurazione della moneta in questione, i suoi dati, e il corrispondente valore di mercato. In altri casi invece sarete voi stessi a inserire i dati delle vostre monete oro e monete argento, per ottenere la cifra di compravendita ritenuta più corretta.
Come trovare tali siti? La risposta è semplice: basta andare su google.com e cercare “silver coin price” o “gold coin price” se si vogliono ottenere informazioni rispettivamente sulle monete d’argento o su quelle d’oro. I primi risultati da tale ricerca saranno siti che offrono tali servizi.
Sono doverose 2 raccomandazioni:
1) Tali servizi sono americani quindi è bene aggiornarsi sul  cambio euro dollaro.
2) I valori che ottenete non devono essere presi come oro colato (tanto per restare in tema con l’oro), ma servono solo a darvi una idea, più o meno precisa, del valore dei vostri beni.
quotazioni argento